Per il bene di Madre Natura

Stephan Mühlmann è davanti all’ingresso della centrale di cogenerazione di proprietà dell’albergo. Pieno di orgoglio, illustra il percorso del Leitlhof dalla prima stampa a impatto ambientale zero alla gestione dell’hotel con un bilancio positivo di CO2 straordinario.

di Stephan Mühlmann


Cogenerazione alimentata legna Leitlhof

Qui, nella centrale di cogenerazione alimentata a legna di proprietà dell’hotel, viene prodotta l’energia “verde” per l’Hotel 4 Stelle Leitlhof di San Candido.

Già in fase di stesura dell’edizione invernale della rivista per gli ospiti 2012/2013 del nostro Hotel 4 Stelle Superior Leitlhof – Dolomiten Living è nata l’idea di stamparla a impatto ambientale zero, dando così un importante primo segnale per l’adozione di misure in difesa del clima.

Una centrale di cogenerazione a blocco alimentata a legna per ridurre i costi di riscaldamento

Alla fine del 2012 è entrata in funzione la nostra centrale di cogenerazione a blocco alimentata a legna. Inizialmente, lo stimolo alla costruzione di tale centrale sono stati gli elevati costi di riscaldamento della nostra piscina esterna. I due motori, azionati con gas di legna, producono corrente ed energia termica ecologiche per il nostro albergo benessere di San Candido in Alta Val Pusteria.

Cippato del bosco di nostra proprietà

La materia prima per la produzione di energia proviene in massima parte dalle nostre proprietà boschive e dalle zone limitrofe. I percorsi di conferimento vengono limitati al minimo; la qualità del cippato, fattore importante per la gassificazione del legno, è garantita attraverso la produzione propria.

Legno centrale elettrica Leitlhof

La legna, bruciata nella centrale elettrica del Leitlhof, proviene dal bosco di nostra proprietà così come dalle zone limitrofe.

Dalla stampa a impatto ambientale zero al secondo hotel a impatto ambientale zero dell’Alto Adige e alla Best Practice in fatto di riduzione di CO2.

Dopo tre edizioni a impatto ambientale zero della rivista per gli ospiti, volevamo fare ancora di più. In collaborazione con l’agenzia di protezione ambientale “Climate Partner” di Monaco, è stata presa in considerazione ed è stata realizzata la certificazione dell’attività alberghiera a impatto ambientale zero. In tale sede, è stata esattamente definita l’impronta di CO2 per gli anni 2012 e 2013. Tra la stagione invernale 2012/2013 e la stagione estiva 2013, il numero delle camere dell’Hotel Leitlhof è passato da 37 a 55. Pertanto, attendevamo con ansia soprattutto il risultato dell’analisi dei dati di CO2 acquisiti.

Il risultato si è rilevato estremamente soddisfacente e straordinario a livello europeo:

2012: con 37 camere, senza centrale di cogenerazione alimentata a legna e con teleriscaldamento a biomassa, è risultata un’emissione di 495.000 kg di CO2.

2013: con 55 camere e centrale di cogenerazione alimentata a legna è stato possibile ridurre le emissioni di CO2 a 262.000 kg.

Centrale cogenerazione a blocco alimentata a legna Leitlhof

Tutto sotto controllo: da qui viene monitorato l’approvvigionamento energetico del Leitlhof, uno dei pochi hotel in Europa energeticamente indipendente.

Le emissioni di CO2 sono state quindi ridotte di circa la metà.

Efficienza energetica

Grazie a un ingegnoso concetto energetico è stato possibile ottimizzare l’efficienza energetica. L’aria calda, ad esempio, che con l’irradiazione solare si genera sui pannelli solari montati sul tetto, viene aspirata e alimentata al processo di essicazione del cippato. Viceversa, quando nevica, l’aria calda prodotta nella centrale viene pompata al di sotto dei pannelli solari, affinché questi restino liberi dalla neve e siano quindi in grado di produrre corrente.

Approvvigionamento energetico indipendente

Lo “scarto” del cippato, le particelle fini, viene compresso in pellet e incenerito in una caldaia per riscaldamento. Grazie all’energia termica prodotta in tale sede, il Leitlhof è indipendente rispetto all’approvvigionamento energetico e rappresenta pertanto una delle poche strutture alberghiere in Europa energeticamente indipendenti.

Una vacanza ecosostenibile a impatto zero nella verde Alta Val Pusteria – la “Green Region” d’Italia, l’Alto Adige.

I segnali lanciati dal Leitlhof sono determinanti per un futuro ecosostenibile. Promuovono un uso responsabile delle risorse naturali messe a disposizione dal nostro ambiente. “Le nostre iniziative consentono ai nostri ospiti di trascorrere una splendida vacanza all’insegna del benessere e del movimento. Dimostrano che è possibile trascorrere una “Green Holiday“ nel “verde“ Hotel Leitlhof nella “Green Region” Alto Adige“, dichiara Stephan Mühlmann.


In questa pagina del nostro sito web sul tema “vacanze ecologiche in Alto Adige” troverete ulteriori informazioni sulle vacanze ecocompatibili al Leitlhof di San Candido, nella “verde” Val Pusteria.

Foto: © Leitlhof ****S – Dolomiten Living

The following two tabs change content below.
Stephan Mühlmann

Stephan Mühlmann

Stephan ist Junior-Chef im Leitlhof und der Kopf hinter der Energiewende im Leitlhof. Er kümmert sich neben dem Holzheizkraftwerk auch um den Mühlhof.
Stephan Mühlmann

Neueste Artikel von Stephan Mühlmann (alle ansehen)

Leave a Comment